Quale fascia porta bebè utilizzare? Quali sono le differenze?

Mi chiedono spesso che tipo di fascia lunga possa essere più utile per il proprio bambino.

La risposta più spontanea, più sentita è che tutte le fasce sono utili, partendo dal presupposto serio che vengano utilizzati prodotti naturali, preferibilmente provenienti da coltivazioni controllate e biologiche, colorate in modo atossico e sicuro. Ecco perché le certificazioni sono importanti, danno la certezza della qualità del prodotto. Che non abbiano al loro interno materiali elasticizzati perché cedevoli, rendendo impossibile dopo poco tempo il portare con uno spreco economico talvolta non indifferente.
Tutte consentono efficace contenimento, una posizione anatomica corretta, con le gambine divaricate utile per un giusto sviluppo delle anche, la schiena nella sua curvatura naturale e i genitali non appoggiati direttamente sullo strumento portante.
Poi ci sono delle differenze.
Le FASCE MORBIDE, vengono particolarmente utilizzate con neonati prematuri. La loro morbidezza le rende adatte ad un totale avvolgimento specialmente nella marsupio terapia, quando il piccolo nato prematuramente ha la necessità di prolungare per un certo periodo l’accoglimento nel ventre. Una incubatrice naturale, calda, dove il piccino possa odorare, sentire il calore, ascoltare il battito del cuore e non sentirsi perso.
Che poi è lo scopo del portare. Permettere al nuovo nato un’integrazione graduale nel nuovo mondo, l’interazione controllata degli stimoli attenuandone l’impatto con la vicinanza, creando un ambiente sicuro in cui il piccino possa seguire il suo ritmo e iniziare il suo percorso di apprendimento senza insicurezze. Qualcuno per lui c’è sempre e il linguaggio compreso è l’essere portato. Questo è ciò che avviene attraverso l’uso della fascia. Il seno lo alimenta facendolo crescere fisicamente, la vicinanza ed il contatto sono la sua crescita emotiva, psichica ma anche cognitiva.
Tornando alla Fascia Morbida, la tessitura fitta la rende molto simile ad una maglia consistente, ed è pertanto molto maneggevole. mammarsupio-lavanda
Un limite delle FASCE MORBIDE è il raggiungimento di un certo peso da parte del bambino. Oltre gli 8 -10 kg il portare diventa difficoltoso, il peso del piccolo ci porta in avanti, sbilanciandoci e creando stress alla schiena. Viene perciò utilizzata nei primi 7/8 mesi nelle posizioni anteriori, la culla, la ranocchia. Un minimo di manualità, come in tutte le fasce occorre, ma la pratica è veloce e le istruzioni sono sempre incluse.lavanda-carry-sling-mammarsupio

Per Saltafrontiere ho scelto come fasce morbide Mammarsupio, oltre che per la tipologia di lavorazione anche per il percorso che la Coopertiva Focus ha nel seguire mamme e bimbi con -9 +1, progetto dedicato alla gestazione e al primo anno del bambino.

Le FASCE SEMIRIGIDE, un filato più grosso, tessuto diagonalmente per renderlo più flessibile e consentire quel minimo di cedevolezza per non creare costrizione. Sono le fasce con la più lunga durata, sufficientemente morbide per il neonato, resistenti e non cedevoli per la crescita. Le posizioni utilizzate sono anteriori, laterale, posteriore. saffron-carry-sling

Per Saltafrontiere ho scelto le fasce colorate di Amazonas, che, dall’esperienza brasiliana ha attinto la tessitura rendendole portabili anche in estate nonostante la consistenza. Anche Amazonas contribuisce all’arricchimento sociale non solo materiale, attraverso un’attenta supervisione dell’azienda brasiliana in cui vengono prodotte, dove il lavoro minorile è bandito e dove la paga al centinaio di lavoratori impiegati è equa rendendo la vita di persone abitanti in una delle zone più povere del Brasile dignitosa. Ma l’impegno Amazonas non termina qui. Parte del ricavato viene investito in piccoli villaggi “Villaggio Nazareno” in cui, bambini di strada possono trovare cibo, calore, attenzione e la speranza per una vita migliore di quella che la lotteria genetica gli ha assegnato. (a destra la fascia cotone saffron, colori tenui pastello)

Le FASCE RIGIDE sono tessute con filati di cotone spessi o in lino. Il lino, come le fasce rigide di Mammarsupio è un materiale naturale particolarmente poco elastico. Ecco perché si stropiccia!
mammarsupio-pois-rossoPiacevole in estate è adatto a bimbi dai 6/7 mesi fino all’università ( :-)) pacific-sling

Una precisazione mi sembra doverosa, in estate fa caldo, sempre!!! Indipendentemente dal tipo di fascia scelto. È importante pertanto, mantenere un abbigliamento leggerissimo, sia per la persona che porta che per il piccolo!

Due parole vorrei spenderle riguardo ad altri strumenti utilizzati per portare.
MEI-TAI, MARSUPIO Ergonomici di ultima generazione sono anch’essi validi strumenti che permettono una posizione corretta per il bambino e non permettono l’appoggio diretto dei genitali. La schiena viene mantenuta nella sua curvatura migliore evitando la posizione rigida verticale dei marsupi classici. La legatura sufficientemente ampia da riuscire a scaricare il peso in modo adeguato (spalle, torso ed anche) non ha però la stessa efficienza della fascia lunga. I Mei-Tai sono adatti a bimbi un po’ più grandi, dal 6° mese in poi. Essendo infatti poco strutturati il portare diventa meno efficace come contenimento e contatto.

È possibile che non sia riuscita in questo mio scritto a sviluppare un tema che vi sta particolarmente a cuore. Qualsiasi commento, domanda, perplessità è la benvenuta. Utilizzate questo blog per contattarmi se lo desiderate o se qualsiasi informazione non è stata espressa per voi in modo chiaro.
Sarò felice di fare del mio meglio per essere d’aiuto.

1 Comment

  • Gianni Posted 18 agosto 2017 16:32

    Questa fascia porta bebe si distingue dalle altre per la presenza di due anelli metallici anallergici alle estremita.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *